Partire per Londra.Ripartire da Londra. Cosa mettere in tasca quando si parte da soli.

Prima di entrare nel mercato farmaceutico,come molti giovani, anche io, durante il percorso di studi, seppur credendo profondamente in quello che facevo, sapevo di dover emigrare, prima o poi. Chi come me abita,o abitava,nella terra dei fuochi, sà bene che, se guardiamo il cielo,il cielo non è sempre blu e le nuvole non sono sempre bianche,il mare non sempre ci porta un vento puro,il verde non è poi così verde. Spesso,vediamo macchie nere…ovunque. Potrebbero sembrar camini accesi,ma camini non sono.

Prima di partire,sentivo il peso dei sogni, il peso di una storia andata a male, il peso dell’esigenza di riscoprirmi,liberarmi e riformarmi attraverso una nuova avventura. Uscire da questa gabbia. Da sola. Ad un mese dalla laurea, dopo che il pensiero”Ma cosa sto facendo?”mi procurava la tachicardia(153 battiti al minuto),sono volata via, su di un aereo della compagnia British Airways.(A volte,sono più economici della compagnia easyjet). E così, dopo quella prima volta da sola,ho capito che ,nella vita,sarebbe stato difficile provare sensazioni così forti al di fuori di quel finestrino e sotto quelle nuvole. Era quello per me il luogo della libertà. E così sono atterrata a Londra, nella mia città coriandolo. Basta venir qui, e rimanerci almeno per un pò, per dire”ho vissuto”.

Prima di partire,sapevo ben poco di questa città. Solo che era il centro del mondo ed,effettivamente,così è. Si odia perchè si ama troppo. Sul meridiano fra il dolore e piacere. Per sapere cosa mi aspettava, ho cercato dei video ed ho scoperto, su youtube, il canale di Nocciolino 24 (https://www.facebook.com/nocciolino24/?fref=ts) , un giovane Napoletano che si è fatto, da solo, strada nel mondo. I suoi video sono stati un supporto psicologico e mi hanno aiutata a conoscere ,a distanza, il respiro della città. Ma,passando alla praticità, per trovare un alloggio mi sono, inizialmente, affidata ai siti  spareroom e gumtree ed, infatti, trovai una camera doppia, nella zona due di Londra (Shepherd’s Bush), in una classica e bellissima casa Vittoriana. Qui, ho condiviso la camera con una ragazza , Lorenza, e,in quei momenti di transizione, che spesso si sfogava sul cibo,è nata una bella amicizia, libera da tutti i vincolì. Così come volevo. Shepherd’s Bush è una bella zona, con un centro commerciale(appena si esce dalla metro,sulla sinistra) grandissimo e bellissimo e, come tutto a Londra, ben collegato. La seconda casa, invece, l’ho presa sempre tramite gumtree nella zona tre,a Tooting Broadway.

Una zona prevalentemente nera. (Ogni angolo di Londra nasconde un colore diverso, pronto ad esplodere appena lo giri). Ovviamente,anche questa ben collegata. Per chi volesse avere maggiore sicurezza e servizi, e non andare all’avventura,può consultare Living London way (https://www.facebook.com/LivingLondonWayITA/). Gestita da Nocciolino 24.

Per quanto riguarda i corsi di inglese,invece,dopo varie ricerche,ho trovato quello che per me era la perfezione. La scuola”The English Studio (http://www.englishstudio.com/). Fermata metro”Holborn”.

 

Grazie ai corsi,oltre ad apprendere la lingua,ho toccato con mano le varie sfumature dell’etnie.Scoprendo, giorno dopo giorno,la bellezza della diversità, che poi tanto diversità non è. E’stata un’esperienza che devo soprattutto a questa scuola, perchè mi ha permesso di stringere rapporti ,cosa difficile in tutte le grandi città.

Per chi volesse una prima infarinatura a livello telematico,può sfruttare questo canale youtube

 

Canale che prevede tre livelli di Inglese. Ogni livello ha circa 24 lezioni di 1 ora.

Prima di partire, ricordate tutti i documenti necessari(Patente,tessera sanitaria,carta d’identità e/o passaporto), un adattatore di corrente standard di 230/240 V AC, 50 Hz, prendete informazioni sul NIN e,per questo(e non solo per questo)chiediamo consiglio a Nocciolino 24. Vi cosiglio di guardare tutti i video,magari iscrivervi al canale. Non è palloso,è pure simpatico!

 

Come muoversi a Londra?

Esattamente come l’apparato circolatorio è la metropolitana di Londra, che pulsa sotto la città facendo salire la pressione,al massimo! Non è importante,ma indispensabile!Come usufruirne?Con l’Oyster Card! Anche qui, Nocciolino spiega tutto!

Come trovare lavoro a Londra?

Per chi è ancora in Italia,ma vuole comunque acquistare una scheda Inglese,deve sapere che la GiffGaff, compagnia telefonica britannica,permette, attraverso il loro website,di farsi spedire gratuitamente in Italia, una SIM UK.

Vi segnalo anche questo sito per un miglior CV in Inglese: https://www.kent.ac.uk/careers/cv/goodbadCV.htm

Per qualsiasi chiarimento e/o dubbio, non esistate a contattarci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...